Questo negozio utilizza i cookie e altre tecnologie in modo che possiamo migliorare la tua esperienza sui nostri siti.

CRICETI

Il criceto è un onnivoro, si nutre in natura un po’ di tutto: semi, piante, foglie, fiori, bacche, insetti (come fonte proteica) e altro che trova di commestibile nel suo ambiente.

I criceti hanno i denti incisivi a crescita continua che restano di lunghezza costante grazie all’usura a cui sono soggetti. I denti interni, al contrario del coniglio e della cavia, sono a radice fissa, ovvero una volta spuntati non crescono più. I criceti posseggono anche due tasche guanciali, delle vere e proprie borse in cui raccolgono grandi quantità di cibo non masticato che poi trasportano nella tana per mangiarlo successivamente.

   Quindi quali sono gli alimenti da somministrare al criceto?

Essendo onnivoro, il criceto ha bisogno di un’alimentazione varia ed equilibrata a base di semi, piante e fiori di campo, proteine animali (preferibilmente insetti o in alternativa carne o uova cotte) e pellet specifico per criceti.

L’alimento ideale non deve essere troppo grasso nè troppo ricco di zuccheri per prevenire problemi di obesità e di pelo unto. Deve apportare il 15 % di proteine, grassi 4- 7% , fibra 8-10 %.

E’ consigliabile somministrare contemporaneamente un po’ di fieno fresco e pulito preferibilmente di prato polifita, per assicurare il consumo dei denti e per consentire ai criceti la costruzione del loro nido.

   Quali sono gli alimenti vietati per il criceto?

  • Tutti i mangimi per conigli, cavie o altri roditori
  • Tutti gli alimenti ricchi di zuccheri: dolci, biscotti, merendine, cioccolata
  • (assolutamente tossica!) etc…..
  • Tutti gli snack per criceti ricoperti di miele
  • Tutti gli alimenti troppo grassi, salati o speziati come i salumi

Attenzione alle piante ornamentali da appartamento , alcune sono tossiche come la stella di natale

Assolutamente da evitare la somministrazione di cibi “appiccicosi “ a base di zucchero per impedire problemi di svuotamento delle tasche guanciali e fermentazioni.