Questo negozio utilizza i cookie e altre tecnologie in modo che possiamo migliorare la tua esperienza sui nostri siti.

 

CONIGLIO NANO

Il coniglio è un erbivoro stretto : la sua dieta deve essere basata esclusivamente su alimenti ricchi di fibra.

La fibra è indispensabile per il suo benessere:

  • stimola la motilità intestinale impedendo la stasi (blocco) gastrointestinale;
  • favorisce lo sviluppo della flora batterica benefica che protegge dalle infezioni
  • intestinali e quindi da problemi di diarrea;
  • permette un costante consumo dei denti prevenendo i problemi di eccessiva
  • crescita;
  • previene l'obesità, che causa molti problemi di salute e accorcia la vita del
  • coniglio;
  • impedisce problemi comportamentali in quanto il coniglietto è impegnato a masticare e non si annoia.

E’ importante sapere che tutti i denti del coniglio, quindi incisivi, premolari e molari, crescono in modo continuo per tutta la sua vita.

La somministrazione di alimenti scorretti poveri di fibra, come fioccati, semi, pellet ricchi di cereali, comporta una scarsa masticazione con conseguente crescita eccessiva e irregolare dei denti che impediscono al coniglio di mangiare.

   Quindi quali sono gli alimenti da somministrare al coniglio nano?

Fieno a volontà, Piante di campo, Verdure, Pellet a base esclusiva di vegetali, senza cereali e con un contenuto di fibra non inferiore al 18% : questi sono gli alimenti fondamentali, i migliori per la sua fisiologia. Sono ricchi di fibra, poveri di grassi e carboidrati (amido), garantiscono un’ottima funzionalità intestinale, prevengono l’obesità ed impediscono fermentazioni e quindi il proliferare di batteri dannosi. Il fieno deve essere sempre a disposizione in quantità illimitata, preferibilmente di prato polifita, fresco e pulito.

   Quali sono gli alimenti da NON somministrare al coniglio nano?

Tutti i mangimi contenenti semi, cereali, frutta secca o carrube Tutti gli alimenti ricchi di arboidrati: pane, biscotti, fette biscottate, cracker, grissini, fiocchi di cereali, riso soffiato, pasta, patate etc…

Tutti gli alimenti ricchi di zuccheri: dolci, merendine, cioccolata (assolutamente tossica!) etc…..

Per finire … tutti gli snack per conigli a base di semi, cereali e melasso. Questi alimenti sono la causa principale di gravi disturbi digestivi del coniglio nano che , senza un intervento immediato del veterinario, può arrivare alla morte nel giro di pochi giorni

Attenzione ai cambi di alimentazione (questo discorso è valido per tutti i roditori)

Il cambio di alimentazione deve essere fatto con molta gradualità , per dare tempo alla flora batterica intestinale del nostro piccolo roditore di adattarsi al nuovo alimento. In caso contrario il soggetto potrà presentare forti diarree, anche letali. Questa precauzione è valida anche per il passaggio ad una migliore e corretta alimentazione. Non sempre il coniglio o la cavia o il criceto accetteranno di buon grado il cambio di alimento: passare da leccornie varie, semi e fioccati a fieno, erba e pellet senza cereali per alcuni potrà essere veramente difficile, ma l’importante è procedere con determinazione e costanza, perché, come abbiamo capito, le conseguenze di una dieta sbagliata sono veramente molto dolorose!